Category Archives: Roberta Pompili

FLORIANA CORLITO – ROBERTA POMPILI – QUELLE CHE HANNO PERSO IL CORTEO

Floriana Corlito – Roberta Pompili – Quelle che hanno perso il corteo

3 e 4 agosto 2018 – ore 21,00 – Casa Grassi – Serole (AT)

« 1 di 2 »

Un divertentissimo spettacolo pieno di sorprese e di momenti esilaranti intervallati da momenti di riflessione.
Due giovani attrici, Floriana Corlito e Roberta Pompili, brave, intelligenti e molto carine vi faranno trascorrere una serata veramente unica!
Lo spettacolo, andato in scena a Roma, al Teatro Testaccio nel mese di giugno, ha avuto un entusiasmante plauso di pubblico e di critica.

La regia è di Tiziana Foschi

Da non mancare assolutamente!!!

 

 

 

INFO e PRENOTAZIONI
Dato il numero limitato di posti disponibili è importante la PRENOTAZIONE all’indirizzo:  info@casagrassi.it o chiamando il numero: 348 911 7837

I biglietti possono essere ritirati direttamente la sera dello spettacolo presso Casa Grassi a Serole (AT).

Per assistere allo spettacolo è previsto un contributo associativo di €  15.00 comprendente la tessera dell’Associazione Culturale Orizzonte.
A fine spettacolo per tutti penne all’arrabbiata e un bicchiere di vino!

Per chi desidera trattenersi la sera dello spettacolo a Casa Grassi c’è la possibilità di pernottamento in camera doppia colazione e uso della piscina la domenica al prezzo scontato di € 40.00 a persona.

 

SINOSSI

Da quell’8 Marzo 1908 la condizione della donna è definitivamente cambiata. Le tante battaglie portate avanti dalle donne per più di un secolo hanno dato i loro frutti, ne è valsa la pena. Oggi la donna ha parità di diritti, fa carriera e guadagna esattamente come un uomo. Anzi, nei media è sempre la protagonista: non c’è un’automobile che non venga pubblicizzata senza una donna, un detersivo che non implichi il parere di una casalinga, un cinepanettone senza le procaci rotondità nel grandangolo. La donna non solo ha raggiunto la parità di genere, in genere, l’ha superata. Fine della storia. Caso archiviato. Cold case.
Se ti lamenti ancora sei una suffragetta.
Se ti arrabbi ancora hai le mestruazioni.
Se poi ne fai uno spettacolo nel 2018… beh allora, hai perso il corteo.