Catalogo mostra: Passaggi di tempo

… solo passaggi e passaggi
passaggi di tempo
ore infinite come costellazioni e onde
spietate come gli occhi della memoria
altra memoria e non basta ancora
cose svanite facce e poi il futuro …


cover_catalogoPassaggi di tempo sui luoghi e sulle persone. Con il passare del tempo e dell’età ci si rende conto improvvisamente di quanto la presenza di ciascuno di noi sia un “passaggio di tempo” su luoghi e su cose che pur trasformandosi, lentamente, non perdono la loro identità, ma si arricchiscono della vita di chi li ha frequentati, ne assorbono l’essenza e la trattengono. Spetta a noi riuscire a coglierla, saperla leggere per farla anche nostra e trasformarla in memoria sorgente di futuro.

Quante facce, finestre, pietre, sorrisi, pianti. Niente è sprecato. Tutto si materializza nel presente, nei gesti, nelle parole. Inconsapevolmente.

I ricordi ci appaiono all’improvviso attraverso un confronto. Uno specchio.

Io spero che questa ribalta di immagini provenienti dal passato di tutti noi possa far risaldare connessioni su momenti dimenticati, su volti più o meno svaniti di cui nessun libro di storia parlerà e che non possiamo e non dobbiamo lasciare dissolvere.

Queste immagini della memoria di Serole e dei serolesi sono state selezionate dalla raccolta privata di Casa Grassi. Ovviamente ne hanno come tema dominante i componenti e le situazioni della famiglia, insieme a tanti personaggi del paese.

Una sezione è dedicata più specificamente a Casa Grassi. Da queste immagini anche molto antiche si  evince come la Casa abbia rivestito sempre un duplice ruolo, privato e pubblico all’interno della comunità serolese. Già nell’ottocento, Bartolomeo Grassi e la moglie Clementina Rabino hanno ospitato eventi come convegni ecclesiastici con la presenza di porporati. Successivamente è stata la sede dell’Ufficio Postale gestito da Giovanni Grassi e ancora studio notarile, assiduamente frequentato da tutti, del notaio e avvocato Paolo Grassi.

Oggi, spero di riuscire nell’intento di dare una continuità al ruolo promotore di iniziative aperte a tutta la comunità del paese, dando un piccolo contributo, per far conoscere a quante più persone possibile Serole, il suo territorio e la sua meraviglia.

Ho scelto di ripodurre le immagini così come sono, con i loro difetti. Non ho voluto fare una mostra di belle immagini fini a se stesse, ritengo che il loro straordinario valore sia nella testimonianza, sia pur con tutte le loro carenze.

La maggior parte delle immagini presentate sono state scattate da mio nonno Venanzio Oddera, marito di Delfina Grassi. La fotocamera usata prevalentemente è una Voigtlander a soffietto e una Kodak pocket ancora perfettamente funzionanti.

Altre immagini più antiche, prese nel giardino di Casa Grassi, sono state scattate da fotografi professionisti di Savona, di Acqui Terme e di Alessandria.

paolo la farina

ottobre 2015

Qui sotto una selezione delle 0ltre 70 immagini contenute nel catalogo

Selezione immagini catalogo

Il catalogo è in vendita (€ 12.00) presso la mostra, a Serole, Oratorio ex Confraternita di San Bernardino, può essere richiesto al Comune di Serole, o può essere acquistato via internet inviando una e-mail di richiesta all’indirizzo: info@casagrassi.it.